Calcio a 5 Femminile FIFS tra Passato , Presente e Futuro

La stagione femminile FIFS 2019-2020, nonostante l’interruzione per l’emergenza COVID-19, entrerà di sicuro tra glia annali come un fondamentale snodo di cambiamento e crescita per tutto il settore del calcio a 5 femminile tradizionale indoor e per la federazione stessa che lo rappresenta.

Non a caso sono state tante le squadre coinvolte fino ad oggi tra coppe e tornei, oltre alle innumerevoli atlete coinvolte per gli stage della Nazionale Femminile, da giugno 2019 guidata da mister Gilberto Colombo, coadiuvato da Bruno Vicario e Stefano Volontieri.

A partire dalla Coppa di Lega di ottobre 2019 varie squadre di club si sono confrontate sul campo in sfide a volte memorabili che si sono concluse con il verdetto di gennaio 2020 che ha visto le ragazze di Dairago, ossia le rodate Bulè Dairagirls, aggiudicarsi la Coppa Italia in una bellissima sfida contro le Chicas Pavia. Una partita di alto tasso tecnico che rappresenta di fatto un primo traguardo di crescita per tutto il settore femminile tra club e nazionale, considerata infatti la presenza in campo di tante ragazze nel giro della nazionale stessa.

Nel mezzo delle due coppe, prima dello stop sanitario di fine febbraio, è da segnalare una ben riuscita Winter Cup con la messa in evidenza di tante giovani atlete, e non solo, delle squadre de La Benvenuta di Bollate e del Riviera d’Orta femminile.

 

 

Molte squadre così come molte le atlete rappresentative dei loro club che, non a caso, si stanno mostrando pedine fondamentali per la nazionale femminile del futuro. Impossibile nominarle tutte ma di sicuro stanno mostrando con costanza le loro doti alcune giocatrici come la coppia del gol Barbaglia-Pavone dell’Invorio Munaro, le storiche pedine Caprioli-Brizzi delle Dairagirls, il tris vincente Argiolas-Thislher-Roncucci del Pavia, la neo premiata pallone d’oro FIFS Gulli Malvina del Ju Cambra Cameri, le talentuose Leone e Busnelli del Pol di Nova , oltre alla irriducibile Costanzo, riuscita ad emergere tra le competitive sudamericane del Lainate.

Ma il lavoro di scouting degli osservatori della nazionale non si ferma di sicuro qua. Infatti tra Benvenuta, Riviera d’Orta e Lo Sferalpina di Sondrio, squadra rimasta ai box per lo stop dei campionati, si terrà monitorata la situazione visto che qualche buona giocatrice non manca.

“La crescita e lo sviluppo del numero delle squadre e del livello delle stesse è un fattore fondamentale per l’organizzazione e il rafforzamento della rappresentativa nazionale, oltre che essere lo specchio della crescita del settore femminile e quindi di tutta la federazione”. Queste le parole del ct Colombo Gilberto che continua con un messaggio attuale per tutte le ragazze: “ Spero vivamente che le attività possano riprendere il prima possibile, ma è essenziale in questa fase salvaguardare la salute di tutti. Il nostro cammino si è solo interrotto, ma il sentiero è già tracciato e ripartiremo da lì appena le condizioni saranno buone!”

 

 

Non resta che augurarci che tutti gli sport possano riprendere, soprattutto per il futsal femminile dato che nel 2021 è previsto il Mondiale AMF femminile e dalle ultime indiscrezioni potrebbe addirittura essere ospitato in Italia. Questo è uno stimolo in più per tutti per esserci e migliorarsi!