FEF European Championship C20 – Alassio 2018 , Intervista al CT Alessio Arezzi

L’Ufficio Comunicazione della Federazione Italiana di Football Sala ha raccolto le impressioni del CT della Nazionale Italiana Categoria 20 sulla partecipazione al prossimo FEF European Championship C20 – Alassio 2018.

La Nazionale Italiana Categoria 20 arriva da un lungo percorso , Campionato del Mondo in Cile nel 2014 , Campionato Europeo in Spagna nel 2015 e ora finalmente il Torneo di Qualificazione Europea alla prossima Coppa del Mondo in Colombia a Novembre , come ritiene sia stato il percorso in questi anni?

“Quando ho preso questa Nazionale a fine Giugno 2014 , ho accettato una sfida, il dover comporre in meno di 3 mesi una selezione che partecipasse ad una Coppa del Mondo in Cile nell’Ottobre dello stesso anno, inizialmente pensavo fosse più facile ma quando siamo arrivati in sudamerica mi sono reso conto di quanto il calcio italiano fosse indietro rispetto al resto del mondo, e nonostante lo scotto iniziale , sono stato soddisfatto dell’esperienza perchè giorno dopo giorno l’Italia si è guadagnata il rispetto degli avversari , e indubbiamente mi rimane nel cuore la vittoria sfiorata col Brasile ; nel Dicembre 2015 quando abbiamo partecipato al Campionato Europeo in Spagna , nonostante partissimo da un gruppo più giovane e nonostante il girone non fosse dei migliori abbiamo saputo prenderci qualche soddisfazione con la storica vittoria contro la Russia ; ora dopo 2 anni di lavoro ritengo che la Nazionale sia davvero competitiva , con giocatori di esperienza e grazie al Progetto Academy , raduno dopo raduno abbiamo saputo individuare, insegnare e far crescere i giocatori sulla nostra disciplina e per questo devo ringraziare tutto lo Staff Tecnico per la passione e l’impegno”.

 

Catalunya , Francia , Svizzera e Marocco , chi è che la impressiona e chi vede favorita ?

“Parto col dire che nessuna gara tra nazionali avversarie è di livello tecnico basso e tutte mi impressionano, ognuna per motivazioni diverse, la Catalunya è una realtà davvero consolidata , un team con una preparazione tecnico-tattica davvero impressionante ed il loro Palmares parla da se , la Francia ha un team con molti giovani davvero interessanti e nonostante abbia poca esperienza non è assolutamente da sottovalutare , la Svizzera la conosciamo molto bene, ogni gara contro di loro è una finale , sono certo non sarà differente anche questa volta , sul Marocco posso dire che sono davvero impressionanti sia per la tecnica individuale che per la velocità di esecuzione ritengo sarà davvero istruttivo incontrarli ; per quanto riguarda la favorità preferisco non far pronostici e lasciar parlare il campo”

La Federazione torna dopo un assenza di 3 anni in Liguria , il Presidente Paderni si è detto entusiasta di poter fare questo torneo di qualificazione ad Alassio , come pensa sarà accolta la Nazionale?

“Senza dubbio sono assolutamente solidale con l’entusiasmo del nostro Presidente, ritengo che Alassio sia un eccellente biglietto da visita ed una location fantastica per un evento del genere , ho avuto modo sia di visitare l’Hotel che ospiterà la Nazionale sia il Palazzetto dello Sport e sono rimasto colpito per la bellezza delle strutture e per la cordialità delle persone , sono certo che il territorio saprà accogliere al meglio e supportare i nostri azzurrini”.

Questo 2018 è molto importane per il mio percorso sportivo, infatti sarà il mio ultimo anno da C.T. e vorrei concludere il mio percorso con la Nazionale C20 in Colombia durante il Mondiale AMF. Sono stati 4 anni fantastici, posso solo ringraziare questa Federazione per il grande supporto e per le grandi emozioni.