Giovanni Caminiti nominato Miglior Dirigente del Trentennale

Si chiude, dunque, la rassegna dei Premi dedicati ai protagonisti assoluti dei 30 anni della FIFS.
Omaggio che ha incoronato: Benghalina Tihsler (Miglior Giocatrice), Luca Licini (Miglior Giocatore), Davide Del Giudice (Miglior Allenatore), Chinelli Alessandro (Miglior Arbitro).
In conclusione, il Presidente della Federazione Italiana Football Sala Axel Gabriel Paderni e il Consiglio D’Amministrazione, hanno deciso all’unanimità di assegnare il Premio di Miglior Dirigente del Trentennale a Giovanni Caminiti.

Giovanni Caminiti, scomparso lo scorso ottobre all’età di 75 anni, è stato tra i Padri Fondatori della FIFS.
Nel 1987, anno di nascita della Federazione, ha ricoperto il ruolo di Segretario Generale; dal novembre 1988 al 15 Luglio 2009 quello di Presidente Nazionale.

Nei suoi 21 anni di Presidenza, Giovanni ha presieduto prestigiosi Incarichi Internazionali, fino ad ora ineguagliati, quali la Vice Presidenza della FIFUSA per il Continente Europeo (dal 1989 al 1994) e Membro fondatore della Union Europea de Futsal a Madrid (Ottobre 1988). Di quest’ultima ricoprì l’incarico di Vice Presidenza dal 1988 al 1992.

Durante il proprio mandato, ha organizzato la Fase Finale della Coppa del Mondo FIFUSA per Selezioni Nazionali Maschili (Milano, 1991), edizione alla quale parteciparono ben 22 Nazioni (record ineguagliato) e di cui fu Campione il Portogallo.
Giovanni vanta anche oltre 5 organizzazioni del Trofeo Topolino, in collaborazione con la Walt Disney Italia.

Storica, fu la sua intervista del 9 Giugno 1991 a Tele +2 ai microfoni di un giovanissimo Maurizio Pistocchi, in cui Giovanni dava una perfetta presenzazione dell’Originale Gioco del Calcio a 5.

Giovanni Caminiti e Maurizio Pistocchi durante l’intervista del 9 Giugno 1991

Per rivivere la storica intervista, clicca qui.

Dopo aver lasciato la Presidenza (15 Luglio 2009) ha ricoperto, fino al giorno della sua scomparsa, la carica di Presidente Onorario.
È rimasto sempre vicino alla Federazione e ha partecipato attivamente ai momenti istituzionali previsti.

Da sinistra a destra: Caminiti, Paderni, Alarcon

A Te Giovanni, va il nostro pensiero e il nostro ricordo