Sfide internazionali a Breganzona

Sabato 11 Marzo si sono svolte le due sfide a livello internazionale tra Italia e Svizzera, la prima ha visto sfidarsi le nazionali femminili, mentre a seguire si sono scontrate le rappresentative di polizia.

Alle ore 16.00 il fischio d’inizio degli arbitri Ferrari e Fortunati ha dato inizio all’attesissimo test-match tra la nazionale femminile italiana, guidata dal CT Davide del Giudice, e la nazionale Rosso-crociata di beach soccer, che ha voluto mettersi alla prova nella disciplina del Futsal.
Da subito la partita risulta molto equilibrata, infatti le Azzurre mostrano una grande capacità di possesso palla e di organizzazione di gioco, mentre dall’altro lato del campo le Svizzere sfruttano la loro maggior prestanza fisica per mettere in difficoltà le ragazze di Del giudice.
Il primo tempo si conclude con il risultato parziale di 0-0, prova dell’ottimo stato di forma di entrambe le formazioni.
Nella ripresa La formazione Svizzera subisce goal da una punizione calciata con molta astuzia da Bassi che spiazza il portiere portando in vantaggio la sua Nazionale.
Tuttavia la formazione d’oltralpe non ci sta e prova a reagire ma i suoi tentativi vengono spesso bloccati dalle grandi parate dei portieri Sica e Malgrati che difendono la loro porta con ottima dimestichezza. Nel finale la Svizzera riesce a raggiungere il pareggio con un colpo di testa di Morger, che fissa il risultato sull’1-1 che accontenta entrambe le squadre.
A fine gara entrambi i CT delle nazionali si dimostrano soddisfatti, per l’Italia il CT. Del Giudice sostiene di essere contento dell’andamento della partita perché utile a fornire importanti aspetti su cui lavorare in vista dei Mondiali, mentre l’allenatrice Svizzera si dice orgogliosa delle sue ragazze per la capacità di adattamento a questa disciplina.
Alle ore 18.00 si è dato il via alla sfida tra rappresentative, e sin da subito l’Italia allunga sulla Svizzera con un prepotente avvio che li porta sul risultato di 5-1. Dopo lo shock iniziale, i rossocrociati riescono  a prendere le dovute contromisure e a recuperare, accorciando le distanze a solo due lunghezze di svantaggio, infatti la prima frazione di gioco si conclude sul risultato di 4-6.
Nella ripresa il match risulta più equilibrato, ma L’Italia non sembra perdere la sua forma e allunga il passo portandosi a quota 9 goal, mentre la Svizzera tenta di riprendere il pallino del gioco e reagisce con una doppietta di Lanfranchini e  un goal di Bionda che però non bastano a recuperare lo svantaggio.
Il match si conclude con il risultato di 7-9 a favore della rappresentativa azzurra.